Raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti - ECO Transfer

Vai ai contenuti
Raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti
BONIFICHE AMBIENTALI

Gli interventi di bonifica ambientale si concentrano sulla rimozione di tutto ciò che è dannoso e nocivo per l’ambiente e comprendono tutte quelle attività che determinano il risanamento di zone contaminate.
Interventi di bonifica ambientale sono:

  • il risanamento di terreni paludosi, caso in cui per la bonifica di terreni si procederà con trivellazioni, per rilevare, attraverso analisi adatte allo scopo, la composizione dell’ambiente circostante soprattutto del sottosuolo che verrà sottoposto al trattamento rendendo così il terreno idoneo alle attività di agricoltura e/o altre attività simili.
  • Il risanamento di aree industriali, rappresenta uno strumento fondamentale per la riqualificazione urbana del territorio, dove molto spesso si rileva la presenza sia di sostanze dannose per l’uomo e l’ambiente e sia di materiali abbandonati considerati nocivi nella loro composizione, come ad esempio può essere l’amianto. La procedura di risanamento attraversa diverse fasi. Una preliminare per la completa mappatura del sito e analisi di valutazione del rischio ed una successiva, nella quale si procede con la demolizione degli impianti che saranno opportunamente smaltiti attraverso sicure procedure di smaltimento; solo in via successiva si procederà con la bonifica ed il totale risanamento delle intere aree industriali.
  • Il risanamento di laghi e fiumi, essendo l'acqua elemento importante per ogni forma di vita, la garanzia della sua sicurezza è un punto fondamentale per la tutela della salute dell’uomo e delle specie animali che vivono in essa. Le procedure di bonifica a tutela e risanamento dell’habitat ideale per flora e fauna va effettuato seguendo procedure molto particolare in modo che siano tutelati l’ambiente circostante ed il resto delle acque, in quanto un prolungamento della procedura di bonifica o un non corretto posizionamento di barriere adibite allo scopo, potranno compromettere la stabilità e l’ecosistema che si sta trattando raggiungendo così altri canali e falde acquifere.
    
Quando si verifica un evento in grado di contaminare un sito o quando c’è il sospetto di una possibile contaminazione devono essere attivate misure d'emergenza atte a mitigare gli effetti della contaminazione e avviare così un'indagine per analizzare le concentrazioni di sostanze inquinanti presenti nelle acque.
Se queste risultano essere superiori a dei parametri di valutazione stabiliti dalle normative vigenti, il sito si definisce “contaminato” e l'obbligo di bonifica prevede l'elaborazione e la messa in atto di un progetto avente come fine il risanamento del sito sottoposto ad analisi.
In relazione allo stato di contaminazione possono essere attuate due tipologie di messa in sicurezza:

  • d’urgenza, insieme di interventi mirati e monitorati costantemente per rimuovere sostanze inquinanti e contenerne la diffusione per impedire che queste vengano a contatto diretto con la popolazione. Le principali tipologie di messa in sicurezza d'urgenza sono la rimozione di rifiuti e la raccolta di sostanze pericolose; il pompaggio di liquidi galleggianti sotterranei e superficiali; l'installazione di recinzioni per favorire il contenimento del materiale dannoso.
  • operativa, l’insieme di interventi atti a minimizzare o ridurre il rischio per la salute umana e dell’ambiente attraverso il contenimento delle sostanze dannose all'interno dei confini del sito, in modo che si procede all’eliminazione di tali sostanze in maniera graduale e con tecniche che sono compatibili con il proseguimento delle attività produttive svolte nel sito.
  • altri interventi dannosi e nocivi per l’ambiente, dove per le aree ambientali che saranno sottoposte ad un trattamento di bonifica, accertata la presenza di sostanze inquinanti, il prossimo step sarà il risanamento dell’area tramite appositi trattamenti previa esecuzione di sopralluoghi e analisi specifiche eseguite con metodiche apposite a seconda dell’area sottoposta a sanificazione. Tali aree verranno trattate in moto tale da permettere alle aree contaminate di ritrovare un nuovo equilibrio ad elevata stabilità ambientale.
  
Nel momento in cui si decide di procedere, le zone interessate alle varie procedure dovranno essere liberate per permettere un ottimale svolgimento e risoluzione del progetto di recupero ambientale.
Una procedura breve eseguita da personale esperto e qualificato, come da sempre Eco Transfer si dota per offrirvi un’alta qualità di interventi ad un trattamento sicuro e funzionale, consentirà la buona riuscita della bonifica dell’area.
Uno staff altamente qualificato dotato di esperienza e tecnici specializzati si occuperanno sia della consulenza, del coordinamento per effettuare prelievi periodici di campioni e di analisi oltre che della messa in sicurezza della zona da bonificare e dell’organizzazione di documenti e certificazioni, rilasciate in base alle normative vigenti.
Direzione Generale ROMA
Via Mirtillo 259 - 00155
Telefono: 06 2290307
Fax: 06 2294795
_________________________

Sede di Napoli: 081 2128060
Sede di Bari: 348 6506755
_________________________

E-mail: info@ecotransfersrl.it
Torna ai contenuti